Cultor
Arte e Tecnica

Incisione su metallo


L'artista è colui che esprime la sua personalità attraverso un mezzo che può essere un'arte figurativa o performativa.
La creatività artistica, quindi, non è prerogativa di chi ne ha fatto una professione. Anzi, non essere vincolati alle esigenze, ai gusti e alle mode del mercato, permette di spaziare maggiormente nei campi della sperimentazione, dello studio e dell'espressività.

In questa pagina vi presentiamo i lavori di un artista che ha inizatio la sua attività superati i sessant'anni;
una volta andato in pensione Aldo Venturini, di Torino, si è dedicato con grande passione e disponibilità all'incisione dei metalli.

Tutto è iniziato da qui. Aldo Venturini voleva decorare la sua moto, così ha iniziato autonomamente, senza conoscenze specifiche, solo per diletto, ad incidere su metalli dolci.

A furia di fare e rifare ora realizza opere come quelle che vedete in questa pagina.

Si costruisce tutti gli utensili da solo: soprattutto dei bulini (utensili come le sgorbie utilizzate per lavorare il legno). Sono molto più piccoli e molati in modo diverso. Per realizzare i suoi lavori usa anche un martelletto da 2 Euro e una lastra dove disegna il soggetto da incidere (in alluminio, ottone o acciaio).

Una volta realizzato il disegno inizia ad inciderlo utilizzando gli strumenti indicati. Tutto qui....molto semplice, ma molto complesso al tempo stesso, tutto dipende dalla sensibilità dell'utilizzatore e dalle sue capacità creative e manuali.

L'autore commenta: "Non posso dare altre spiegazioni tecniche perchè non ce ne sono.Solo tanta, tanta manualità e passione".


Belle époque


Samurai


Anche l'attrezzo usato per tenere bloccata la piastra da incidere è auto costruito. Il piano di lavoro è vincolato
ad una sfera in modo da poter ruotare il pezzo in varie direzioni/inclinazioni, per avere la posizione più comoda all'incisione.


Gli attrezzi utilizzati da Aldo Venturini sono stati costruiti tutti da lui


Pianeta delle scimmie

Geisha

Cannone inciso


Belle époque